Pronti…via…direzione Londra

Dopo un breve stop, rieccoci al nostro appuntamento e lo facciamo con qualcosa di molto particolare.

Con un filato insolito, ideale per una donna cool, abbiamo realizzato un completo tre pezzi: gonna longuette, maglia a manica lunga e per finire una particolare giacca/stola.

Il completo si può indossare tutto intero o spezzando i tre capi con abbinamenti originali, così come Elisa, che lo porterà oltre Manica, vi mostra in queste foto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Annunci

Giuliano e Giusy Marelli insegnano #3

Oggi condividiamo con voi un modello di Giuliano e Giusy Marelli per la realizzazione di un pull primaverile, battezzato dagli autori “Germoglio”. Molto particolare anche il punto utilizzato che, se pur leggermente traforato, non rende la lavorazione troppo rada.

figurino

punto

foto punto

Taglia 42/44

spiegazione

Leggero, quasi impalpabile

Ricordate il nostro primo post?

Abbiamo pensato di abbinare alla maglia scatoletta realizzata senza collo, uno scialle leggerissimo, anch’esso realizzato con il filato kid mohair.

Portabile in tanti modi diversi: avvolto intorno al collo se di primo mattino il freddo è ancora pungente o appoggiato sulle spalle nei pomeriggi ormai tiepidi.

Realizzato cominciando con solo cinque punti in crescendo con un punto dove si alternano righe a canette 4×4 scambiate e maglia rasata e modellato con diminuzioni ed aumenti a dovere (se foste interessate allo schema contattateci pure è free).

 

Per una vita colorata

Ci auguriamo ormai prossima la Primavera con tutti i suoi colori e profumi, per questo, per una bimba, abbiamo realizzato un gilet al quale abbiamo dato un tocco spiritoso con l’aggiunta di tanti bottoncini colorati a simboleggiare il fiorire di una nuova vita.

Semplice da realizzare in maglia rasata e legaccio in morbido merino/lino.

A ricordare il risveglio della natura abbiamo bordato scalfi e girocollo con una lana verde erba a contrasto.

gilet zoe

 

Quasi a sentirne il profumo

Con un sottilissimo filato di lino 100% abbiamo realizzato uno scialle a punta, facile e abbastanza veloce da realizzare, ma di grande effetto e, a mio parere, molto utile.

Capita spesso di sentire il bisogno nelle serate estive di coprire le spalle con qualcosa di leggero, ecco che una fibra vegetale come il lino ci viene in aiuto.

Lavorato a maglia rasata con ferri numero 4, il risultato finale appare impalpabile. Abbiamo scelto un colore polveroso, delicato, facile da abbinare ed il filato ci è piaciuto moltissimo, tanto che ci siamo messe subito al lavoro per realizzare una canotta da abbinare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Giuliano e Giusy Marelli insegnano… #2

Eccoci di nuovo all’appuntamento con questi due maestri, oggi parleremo del punto Trinity.

foto.png

spiegazione

I due Knit Designers hanno pensato ad una sciarpa.

figurino.png

Ma noi crediamo che sia di grande effetto anche su capi spalla o maglioni per la montagna.

Tutti i diritti sono riservati a Giuliano e Giusy Marelli, ne è permesso l’utilizzo, ma non la commercializzazione.

 

 

Nel tuo dolce passeggiar…

…qualcosa in borsa dovrai portar.

Ricordate la nostra borsa da passeggio?

borsa viscosa vinaccia

Abbiamo pensato che fosse indispensabile abbinare una bustina da utilizzare a piacimento: come borsellino, come portatrucco o come meglio preferite.

Sempre in stile Daniela Gregis, con la stessa viscosa utilizzata per la borsa, ecco pronto l’accessorio giusto per avere sempre in borsa tutto ciò che vi può essere utile.

Voglia di freschezza

 

Purtroppo l’inverno stenta ad allentare la morsa del freddo, ma noi abbiamo cominciato a pensare alle prime uscite primaverili, ad un pomeriggio con le amiche, ad una uscita fuori porta.

Utilizzando un filato particolarissimo il cashmere boucle, mischiato ad un filo di seta, abbiamo realizzato questa giacchina senza bottoni.

A definire i bordi abbiamo realizzato all’uncinetto una piccola spighetta, applicata a lavoro finito.

Il colore (e qui purtroppo le foto non rendono giustizia) è delizioso: un grigio/rosa delicatissimo che si può abbinare facilmente a molte tinte.

giacchina vilma 1

 

Ma che freddo fa

Chi lavora a maglia sa che non è facile trovare modelli accattivanti per i capi maschili, noi abbiamo scelto la semplicità.

Nelle giornate più fredde oppure se non amate lo stile classico, la camicia può essere sostituita da un bel dolcevita.

Noi l’abbiamo realizzato unendo due fili sottili di colore diverso di 50% merino – 50% cashmere e lavorando a maglia rasata, il risultato ci ha sorpreso, il colore ci soddisfa appieno, così come la linea.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Il caldo abbraccio della natura

Cosa c’è di meglio di lasciarsi avvolgere dal caldo abbraccio della natura?

Questo abbiamo pensato quando abbiamo scelto il filato per realizzare questa grande sciarpa per le giornate più fredde.

Semplicissima e velocissima da portare a termine, a punto legaccio, con l’aggiunta di frange all’uncinetto che danno movimento.

Filato particolare, a ondine, mischia di merino e alpaca, per un mix caldissimo.

sciarpa valeria 2

Essenziale, ma indispensabile…

… per gli ultimi sprazzi di freddo e per le prime giornate tiepide.

Semplice e di fattura lineare, ma sempre di gran fascino la giacchina melange che abbiamo realizzato con un filato composto da merino, alpaca e cashmere.

Un unico bottone, piccolo collo, maniche a 3/4 un po’ scampanate.

Un capo utilissimo in questo periodo dell’anno, da usare sia sotto i capi spalla invernali, che da solo in una giornata di sole.

Per una “signorina” che affronta la sua prima primavera

Abbiamo tutti voglia di uscire dall’inverno, di respirare aria nuova, di andare incontro alla primavera, con i suoi colori ed i suoi profumi.

Abbiamo così pensato a realizzare per una “signorina” che affronta la sua prima primavera un coordinato rosa composto da cappottino, sciarpa ad anello e fascia per capelli, tutto in rosa con l’aggiunta di piccoli bottoni trasparenti per catturare il primo sole.

cappottino sciarpa fascia 3

Il completo è realizzato a maglia rasata e legaccio in una morbida mischia di lana merino e lino per un tocco di freschezza tipico della primavera.

Giuliano e Giusy Marelli insegnano… #1

Periodicamente troverete sul nostro blog dei post dove verranno pubblicate schede che Giuliano e Giusy Marelli hanno reso free sul web. Ovviamente tutti i diritti sono riservati agli Autori e l’uso di tali schede non potrà essere ad uso commerciale.

Oggi parleremo di un motivo bicolore ad intarsio verticale, che vedete nella foto qui di seguito.

foto

Motivo particolarmente indicato per la realizzazione di capi spalla, tridimensionale e di grande effetto, come ben si evince dal figurino realizzato da Giuliano Marelli.

figurino

Come Fare

Per la realizzazione del campione in foto sono stati usati: Lana Merino color turchese e color verde e ferri n° 4 1/2.

Avviare 30 m. (15 m. color verde e 15 m. color turchese)

Lavorare 14 f. a rasato colore su colore, intrecciando i fili sul rovescio ad ogni cambio di tinta.

Nel 15° f. (diritto del lavoro) lavorare normalmente a diritto le 15 maglie color turchese, proseguire la lavorazione sulle m. verdi nel modo che segue: 6 dir., lavorare poi a diritto ciascuna delle successive 3 m. centrali ma lavorando assieme ad ogni m. la corrispondente m. di 12 f .più sotto prendendo il filo di questa maglia sul rovescio del lavoro; lavorare poi normalmente a diritto le altre 6 m.

Lavorare normalmente a rovescio le m., colore su colore, nel successivo f. sul rovescio del lavoro.

Lavorare altri 14 f. a rasato colore su colore e nel successivo ferro sul diritto del lavoro riprendere sulla parte turchese le 3 m. centrali di 12 f. più sotto lavorandole con quelle in lavorazione, come spiegato con la parte verde.

Personalizzare il design di casa

Non potevamo non annoverare tra le nostre creazioni qualcosa che desse un tocco di personalità agli ambienti di casa nostra.

Abbiamo quindi realizzato con uncinetto e cordoncino di viscosa un simpatico tappetino che si presta ad essere posizionato in più ambienti: in bagno, in camera, oppure nelle cabine armadio.

Tanti piccoli cerchi di diverse dimensioni, in seguito uniti a formare il disegno finale…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Intravvedendo bagliori

Per questa sciarpa asimmetrica, un po’ inusuale, abbiamo scelto un filato mohair blu notte abbinato ad un filo di micropaillettes.

Il punto utilizzato è il legaccio, la particolarità è data dalla forma che ne permette l’utilizzo in tanti modi diversi.

Abbiamo preso spunto da una foto del web, poi siamo anche riuscite a trovare il pattern in italiano, che trovate qui, ma siccome amiamo metterci alla prova, le spiegazioni le abbiamo lette, abbiamo “ringraziato” e abbiamo fatto di testa nostra, realizzando la sciarpa in tutt’altro modo. Presto vi posteremo le nostre spiegazioni.

Il risultato ci soddisfa appieno: morbidissima, facile da abbinare e particolarissima… oltre alla forma, infatti, le micropailletes emettono dei lievi bagliori che la rendono esclusiva.